Logo
World Running Academy Magazine

Franco Zomer, La solidarietà nel deserto

Nicola Del Vecchio | Febbraio, 2016

Franco Zomer, La solidarietà nel deserto

Affrontare il 4deserts Grand Slam Plus, cinque deserti da correre in situazioni estreme nello stesso anno solare, appare un'impresa davvero ostica e infatti prima di lui solamente tre uomini al Mondo ci sono riusciti. “In effetti ad oggi solamente due canadesi ed un americano hanno portato a termine i 5 deserti (Atacama, Sahara, Gobi, Antarctica e Patagonia) – spiega Franco Zomer, presidente e fondatore dell’Asd Maratonabili, la squadra di runner conosciuta in tutta Italia che corre le principali maratone e mezzemaratone spingendo le carrozzine dei disabili -, quest'anno saremo in 5 a provarci ed io sarò l'unico uomo visto che oltre a me ci proveranno una vietnamita, due canadesi ed una americana”. Una prova quella che si appresta ad affrontare Franco Zomer davvero al limite, con circa 1500 km da percorrere e per giunta in condizioni estreme ma per chi come lui ha già affrontato varie volte il Tor des Giants e la mitica Petit Trot a Leon le distanze appaiono meno impossibili. “La corsa è diventata una questione di cuore, più che di gambe - si legge nelle motivazioni che hanno spinto Franco a collegare la sua impresa a un progetto di fundraising per i Maratonabili - un’esigenza spirituale, intensa, che mi porta a cercare le “esperienze” più che i percorsi, le sensazioni più che le performance. Chi corre credo possa capirmi”. E il progetto sportivo di Franco si lega a stretto giro con l'impegno nel sociale, cosa che lo ha sempre contraddistinto fin da quando assieme ad altri amici ha fondato i Maratonabili, un gruppo di runner, maratoneti, semplici appassionati pronti a prestare le gambe a chi non può correre in autonomia perchè costretto a vivere su una sedia a rotelle. “Correrò ogni gara del Grande Slam Plus “per” e “con” la squadra – prosegue -, per consentire a tutti di vivere le emozioni che questo sport, l’aria aperta, lo stare insieme riservano. Sto per vivere un sogno. Ed è giusto che anche i Maratonabili possano vivere i propri”.


Proprio per questo motivo Franco si è impegnato a legare la sua esperienza sportiva alla raccolta fondi per permettere ai ragazzi di correre la loro prima maratona internazionale, con lo scopo di donare momenti di straordinaria normalità ad atleti “speciali” e un’opportunità unica ai runner: vivere l’emozione e la bellezza del correre per obiettivi più grandi di un “personal best”.

Personaggio | 0 Commenti

Lascia un commento




Recenti
Popolari
Categorie
Amref Sport Senza Frontiere
Rete del Dono per Art 4 Sport Maratonabili
Lo Sport Insegna