Logo
World Running Academy Magazine

Strasimeno. La prima Ultramaratona di Daniele Mannini

Nicola Del Vecchio | Marzo, 2016

STRASIMENO 58km di puro vallonato corsi in 5h14'07", 91° Assoluto su oltre 400 partenti, 7° di categoria. Così si riassume la prima Ultramaratona di Daniele Mannini, palombaro di marina conosciuto dagli amici come il “piranha”. “È stata dura – racconta Daniele -, peccato per il tracollo dopo il 42°km, ma li ho corsi tutti, senza mai fermarmi. Pensare che due settimane fà ero a Terni a correre la mia prima maratona”. In effetti la determinazione di Daniele è davvero ecomiabile visto l'impegno affrontato a distanza di 15 giorni con la testa già al prossimo obiettivo, la 100 km Firenze-Viareggio che affronterà il prossimo 30 aprile.

Strasimeno. La prima Ultramaratona - Daniele Mannini Strasimeno. La prima Ultramaratona - Daniele Mannini

“Ho affrontato la gara con un ritmo di 12 secondi più lento di quello in maratona, corsa in 4'e48” al km – prosegue Daniele – e fino al 35°km è andato tutto bene, poi la fatica ha iniziato a comparire e arrivato alla maratona è giunta anche la crisi. Non riuscivo più ad alimentarmi correttamente, senza contare che dal 43°km al 53° km abbiamo attraversato una vera e propria tormenta con venti gelidi e pioggia. E' stato un calvario ma non mi sono mai fermato, grazie anche al supporto del mio staff, Tony e Marco, che sono stati al mio fianco fino all ultimo metro”. Nei momenti di maggior difficoltà, quando la fatica aveva ormai preso il sopravvento e le forze si esaurivano si è verificato un episodio molto significativo che ha dato quella spinta in più per raggiungere quell'obiettivo tanto agognato. “Al 54° km – racconta – mi ha sorpassato un signore che portava una carrozzina, quel ragazzo disabile anche lui infreddolito e bagnato esattamente quanto me mi ha salutato e ho potuto leggere nei suoi occhi la felicità di un traguardo quasi raggiunto. Quel ragazzo disabile soffriva come me o forse anche più di me ma chissà cosa avrebbe dato per essere a correre al mio posto. Mi sono detto se mollo adesso posso anche stracciare le scarpe e cambiare sport”. E sono proprio le motivazioni che ci spingono spesso a compiere imprese che al sol pensiero spaventano i tanti che si cimentano con questo bellissimo sport. “Il mio motto – ci confida Daniele – è il titolo di un libro di Nico Valsesia che sento mio: “La fatica non esiste”. Ed è proprio così, perchè è la motivazione che ti spinge e ti dà la forza necessaria ad arrivare al traguardo”.

Strasimeno. La prima Ultramaratona - Daniele Mannini Strasimeno. La prima Ultramaratona - Daniele Mannini

La storia di Daniele è davvero indicativa di quanto conti la forza di volontà e la determinazione nel raggiungere i nostri traguardi, piccoli o grandi che siano. “Nell'ottobre del 2014 – racconta – ho deciso di smettere di fumare dopo aver letto il libro di Valsesia e ho iniziato a correre, così due mesi dopo ho affrontato la mia prima mezza maratona. Da lì mi sono iscritto ad altre gare migliorando le mie performance e mi sono dedicato al Triathlon. Purtroppo ho dovuto interrompere gli allenamenti per qualche mese per motivi di lavoro, sono partito in missione. Al rientro avevo questa idea di affrontare una ultramaratona e ho deciso di affidarmi al migliore per farmi allenare. Così un giorno mi sono precipitato al campo scuola di Carrara alla ricerca di Paolo Barghini, avevo di lui un ricordo legato alla sua vittoria nella Marathon des sables. Dapprima con l'idea di correre la 100 km del Senegal, poi visto che quest'anno si corre la prima 100 km di Toscana con arrivo a Viareggio dove abito, ho deciso di dirottare lì la mia attenzione. Era fine ottobre, 6 mesi stretti e se penso che il 7 novembre ho iniziato la prima tabella di Paolo e oggi ho concluso la mia prima Ultramaratona non posso che essere entusiasta”.

Strasimeno. La prima Ultramaratona - Daniele Mannini Strasimeno. La prima Ultramaratona - Daniele Mannini

*L'annullamento della 100km di Toscana ha costretto Daniele, con rammarico, a dirottare la sua attenzione per la 100km del Passatore in programma a fine maggio.

Strasimeno. La prima Ultramaratona - Daniele Mannini Strasimeno. La prima Ultramaratona - Daniele Mannini

Racconti | 1 Commenti

Giovanni Pessina - venerdì 8 aprile 2016 14.44

Daniele complimenti, grande prestazione sportiva e di carattere ci vedremo al Passatore.
Giovanni

Lascia un commento




Recenti
Popolari
Categorie
Amref Sport Senza Frontiere
Rete del Dono per Art 4 Sport Maratonabili
Lo Sport Insegna