Logo
World Running Academy Magazine

L'ultramaratona di Salsomaggiore

intervista a Laura Ricci

Nicola Del Vecchio | Dicembre, 2015

Una grande passione per lo sport e per la corsa in particolare è quello che traspare appena si inizia a parlare con Laura Ricci. Runner fin quando dai 13 anni ha cominciato a correre senza però cimentarsi in competizioni, che sono poi arrivate più avanti prima con la strada e le gare del corrilungiana e poi con il Trail andando alla ricerca di distanze sempre maggiori con un sogno nel cassetto, correre una Ultramaratona nel deserto. Una sola interruzione forzata quando, come per molte donne, decide di avere un figlio (Laura ne ha due), ma anche in quel periodo immagino che Laura non sia certo stata a riposo. I risultati ottenuti sono sempre stati lusinghieri e lo scorso 22 novembre al campionato italiano Fidal assoluto sulla distanza di 50 km a Salsomaggiore Terme ha effettuato una bellissima prestazione chiudendo in 4 ore e 46 minuti giungendo 13esima assoluta e terza di categoria.

L'ultramaratona di Salsomaggiore - Laura Ricci L'ultramaratona di Salsomaggiore - Laura Ricci L'ultramaratona di Salsomaggiore - Laura Ricci

“E' stata una gara molto dura – racconta Laura – al tredicesimo chilometro mi volevo addirittura ritirare. Il percorso prevede moltissimi sali scendi e salite e discese continue. Ad ogni modo ero pronta, tra l'altro sono proprio le gare che prediligo poichè amo la salita e in discesa riesco poi a recuperare per il successivo sforzo”. Ad aumentare la difficoltà della prova, oltre all'impegnativo tracciato, si è unito il tempo con una giornata freddissima e la neve a bordo strada che ha reso ancor più affascinanti i passaggi nei vari paesi. “Si affrontano tratti molto panoramici, abbiamo trovato la neve ed è stato davvero suggestivo correre in un simile ambiente. L'unico rammarico è che se riuscissi a modificare il mio modo di correre mantenendo un'andatura più costante probabilmente sarei riuscita ad ottenere un risultato migliore, anche se sono comunque molto soddisfatta”. Dopo questa bellissima esperienza lo sguardo è già proiettato al prossimo impegno, alla maratona di Pisa dove accompagnerà un atleta disabile.

L'ultramaratona di Salsomaggiore - Laura Ricci L'ultramaratona di Salsomaggiore - Laura Ricci L'ultramaratona di Salsomaggiore - Laura Ricci

Laura infatti è impegnata in un progetto da un grande valore simbolico e sociale quello dei "maratonabili", un gruppo di atleti e spingitori provenienti da tutt'Italia uniti in un'unica missione: trasformare l'impossibile in possibile, la disabilità in abilità. Dopodichè ci sarà tempo per programmare le prossime gare e magari portare a compimento i propri sogni, correndo assieme a Paolo Barghini nel deserto. "Ho sempre sognato di correre nel deserto - conclude -, scherzando dico sempre che Paolo è il mio sogno e spero proprio di portarlo a compimento quanto prima".

Racconti | 0 Commenti

Lascia un commento




Recenti
Popolari
Categorie
Amref Sport Senza Frontiere
Rete del Dono per Art 4 Sport Maratonabili
Lo Sport Insegna