Logo

Preparazione per Maratone

Preparazione per Trail Running

Preparazione Mentale

Preparazione per Ultramaratone

Tabelle Allenamento Maratona, Ultramaratona, Mezzamaratona

ISRU - Iranian Silk Road Ultramarathon, 250/150 Km – self sufficiency multistage race - LUT Iranian Desert, Kerman Area – Iran - September 29/October 8, 2018

WRA-XR | Ottobre, 2018

We are Proud to annouce the 2018 Third edition of the incredible Iranian Silk Road Ultramarathon.
ISRU which will take place in early october 2018 within the LUT Iranian Desert, Kerman Area.
www.worldrunningacademy.com/wraextremeraces/isru/ After the successful 2016/2017 edition another unforgettable experience.
If you really Want to exceed your limit, do challenge the hottest and fascinating Desert in the world.
Each stage in a unique adventure in a different landscape, running trough the land of one of the most hospitable people that will be part of your stunning environment.

Register Here ISRU 2018!



(Speciale) MARU - Maharaja Rajasthan Ultramarathon, 250/150 Km – self sufficiency multistage race - Thar desert from Gajner to Jaisalmer – Rajasthan - India April 7-16 2018

WRA-XR | Ottobre, 2017

World Running Academy Extreme Races - WRA-XR si occupa dell’organizzazione di corse estreme in tutto il mondo.


La mission della WRA Extreme Races è quella di offrire agli atleti l’opportunità di vivere un’avventura estrema dove mettere alla prova fisico e mente sfidando la natura e gli avversari in assoluta sicurezza.


La prossima gara in programma si svolgerà in India nel deserto del Thar da Gajner to Jaisalmer. Maharaja Rajasthan Ultramarathon (MARU), programmata per i primi di aprile 2018. www.worldrunningacademy.com/wraextremeraces/maru/

Register Here MARU 2018!

Correre nei deserti più affascinanti del Mondo

Nicola Del Vecchio | Febbraio, 2016

E' appena iniziato il nuovo anno quando Paolo Barghini mi chiede di andare con lui a cena ed incontrare due atleti che sta allenando e che si apprestano a compiere un percorso davvero affascinante: correre nei deserti più suggestivi del Globo affrontando le gare della 4desert di Racing the Planet. Ultramaratone estreme, gare da 250 chilometri nelle zone più impervie del Pianeta. L'iniziativa, organizzata da Racing The Planet, comprende il deserto di Acatama in Cile e quello del Gobi in China, la Namibia con la Sahara race e l'Antartide, a cui aggiungere il 14 febbraio la Roving Race in Sri Lanka. E come se non bastassero caldo e freddo, fame e sofferenze fisiche, si aggiunge la difficoltà di correre con uno zaino pesante circa 9 kg contenente tutto l'occorrente per far fronte ai vari inconvenienti e cambiamenti metereologici che si possono verificare, trattandosi di gare in autosufficienza. ... [leggi tutto l'articolo]

Racconti | 0 Commenti

La mia prima maratona

Nicola Del Vecchio | Gennaio, 2016

“Se vuoi correre corri un chilometro. Se vuoi cambiare vita, corri la maratona.” Sono con queste parole di Emil Zatopek che ho inziato a preparami per quest'importante traguardo. Un anno di lavoro intenso, tanti sacrifici, gli allenamenti alle ore più impensabili per far combaciare gli impegni della vita e del lavoro, i pasti consumati in auto ogni giorno durante la pausa pranzo subito dopo l'allenamento, il rispetto per una distanza per me sconosciuta e da tutti temuta, sono gli elementi che mi hanno accompagnato lungo tutta la preparazione. Quando a gennaio 2015 avevo iniziato ad allenarmi, non mi sarei mai immaginato di ritrovarmi undici mesi dopo sulla linea di partenza per percorrere i fatidici 42 chilometri e 195 metri.
Così ogni giorno ho iniziato a confrontarmi con i miei limiti, con la scoperta di me stesso, perchè la corsa oltre ad essere un cammino in un ambiente esterno è anche un cammino interiore, come ho scritto in un articolo passato. ... [leggi tutto l'articolo]

Racconti | 0 Commenti

Kumano Kodo Japanese Holy Pilgrimage

Giovanni Pessina | Dicembre, 2015

Io e Fiona stiamo pianificando le vacanze con la nostra personalissima formula: un viaggio, un paese da visitare, tradizioni e storia da scoprire e naturalmente dedicare una parte della vacanza alla corsa. Tante idee, tutte belle ma appena Fiona dice Giappone la fantasia parte, l’entusiasmo va alle stelle e Giappone sia. Il Giappone è fatto di isole grandi e piccole, quasi settemila, tutte con un loro carattere personale, tutte da vedere, ma troppe da visitare in una vacanza di una ventina di giorni, decidiamo così di concentrarci sull’isola di Honshu la più grande dove si trova anche la capitale Tokyo.
Arrivati visitiamo Tokyo, Kyoto, Hiroshima, il monte Fuji e corriamo in tutti questi posti, ma questa è un’altra storia. La parte della vacanza di cui parliamo è quella dedicata principalmente alla corsa nel Kumano Kodo. Il nome è di per se affascinate, mi porta in un mondo passato, fatto di scenari naturali, templi di campagna, monaci erranti, villaggi rurali dove la tecnologia, la frenesia, la precisione e l’ambizione del Giappone odierno non sono ancora arrivati. ... [leggi tutto l'articolo]

Racconti | 0 Commenti

Tornare a correre a cinquant'anni. L'esperienza di Giuseppe Merli

Nicola Del Vecchio | Aprile, 2016

Tornare a correre a cinquant'anni con l'entusiasmo di chi non aspettava altro che riprendere questa bellissima esperienza. Questo è in poche parole quello che mi ha trasmesso durante la nostra veloce chiacchierata telefonica Giuseppe Merli. "Da giovane ho sempre corso - racconta - poi mi sono sposato, ho avuto un figlio e l'attenzione era rivolta tutta alla famiglia fino a quando sei anni fa ho deciso di riprendere alla soglia dei cinquant'anni".
E Giuseppe non ha avuto certo mezze misure, dalle campestri giovanili è passato a correre mezze maratone, maratone e ultra. "In questi sei anni - spiega -, grazie anche all'aiuto di Paolo Barghini che mi segue da cinque anni, i progressi e le competizioni all'attivo sono stati molti. Ho corso varie mezze, sette maratone e due 100 km del Passatore. ... [leggi tutto l'articolo]

Personaggio | 1 Commenti

Alessandro Andretto. Dall'ufficio al deserto. L'esperienza del “Monager” corridore

Nicola Del Vecchio | Marzo, 2016

In questo numero raccontiamo la storia di Alessandro Andreetto, 53 anni laureato in ingegneria e master in economia sempre alla ricerca di lavori complessi quali riorganizzazioni industriali nonché costruzione di impianti giganti e complessi nei posti più disparati al mondo. Un vero e proprio manager di successo o meglio come definisce chiamarsi lui “monager”, per la sua dedizione totale all'azienda e al lavoro. Gli ultimi 30 anni passati in giro per il nord italia e la Germania con molti viaggi dal Brasile al Buthan dal Sudafrica alla Siberia. ... [leggi tutto l'articolo]

Personaggio | 0 Commenti

Mauro Marchetti: una vita dedicata alla corsa

Nicola Del Vecchio | Gennaio, 2016

Da un letto dell'ospedale alla mitica maratona di New York. In sintesi potrebbero bastare queste poche parole per descrivere la vita, la determinazione e la passione per la corsa di Mauro Marchetti, una figura storica per tutti coloro che frequentano il campo scuola di Marina di Carrara e praticano atletica nella nostra città. “Nel 1996 ho avuto un brutto incidente sul lavoro – racconta – sono rimasto schiacciato da sei tonnellate di marmo, avevo rotto tutto.
Sono stato tre mesi all'ospedale e un anno bloccato in un letto facendo riabilitazione alla Fondazione Don Gnocchi. Quando finalmente sono riuscito a riprendermi ho deciso che avrei iniziato a correre”. E Mauro in questo non ha avuto mezze misure, dopo sei mesi all'età di 41 anni ha deciso di iscriversi e partecipare alla mitica maratona di New York. ... [leggi tutto l'articolo]

Personaggio | 0 Commenti

Desert Running Stage - Tunisia, 17-21 Settembre 2014

WRA | Luglio, 2014

Stage teorico pratico di corsa nel deserto, in Tunisia nella caratteristica Oasi di Douz conosciuta come la "La Porta del Deserto" di fatto l'ultimo avamposto tra le città e il deserto del Sahara.
Tecnica, alimentazione, attrezzatura e pianificazione saranno la base, di uno stage unico nel suo genere curato dal nostro coach, l'ultramaratoneta estremo Paolo Barghini.
Per ogni informazione scrivici ad info@worldrunningacademy.com oppure telefonaci al 347 70 46 370 .... [leggi tutto l'articolo]

Stage | 0 Commenti

MDS, Marathon Des Sables 2014 - Ceppi Christian

Ceppi Christian | Maggio, 2014

Eccomi qui. Al termine di diversi mesi di duro allenamento, qualche acciacco, e molti km percorsi, finalmente mi trovo nel deserto. Dopo diverse ore di viaggio arriviamo al primo campo base dove ci sistemiamo nella tenda n.92, quella che sarebbe stata il nostro “rifugio” per la settimana seguente, e dove incontriamo per la prima volta i nostri compagni di avventura, quelle persone che, insieme a noi quattro ticinesi, sarebbero stati coloro con i quali avremmo condiviso le gioie (e i dolori!), le vittorie e le sconfitte, le risate e i pianti di questo tratto di vita comune che sicuramente non avremmo dimenticato mai.
I primi giorni di acclimatamento nel deserto passano veloci, in uno stato di euforia ed eccitazione e ancora mille dubbi sulla preparazione dello zaino in vista dei controlli tecnici; ma poi, a pensarci bene, quali dubbi? Perché farsi mettere sotto pressione dallo sbirciare negli zaini degli altri, farsi tentare da qualche comodità in più, arrischiarsi nel fare cambiamenti dell’ultimo minuto ... [leggi tutto l'articolo]

Racconti | 2 Commenti

Firenze Marathon 2013 con i MaratoAbili - Rosario

Rosario (Corro di Sera) | Dicembre, 2013

"Mi definivo un maratoneta, per via delle mie precedenti 5 Maratone corse da solo a Roma, Venezia e Torino. Indossavo la mia canotta del Gruppo Sportivo Interforze di Torino e si partiva in previsione di fare il famoso "personal best"... e questo era il Maratoneta Ross.
Essere Maratobabile è un'altra cosa, si corre in gruppo, tutti insieme, si formano le squadre, le maglie nere dei capisquadra, le maglie bianche, le parrucche, i cappelli....
Da semplice Maratoneta guardi i km, il tempo al km, la previsione di fine, se sei fortunato scambi qualche parola con il maratoneta di fianco che ha il tuo passo... ... [leggi tutto l'articolo]

Racconti | 0 Commenti

IL "TU" NEL DESERTO - Nessuna sfida è impossibile, neanche vincere un’ultramaratona a 52 anni tra le sabbie della Giordania. Ce lo racconta il campione Paolo Barghini.

Terry Vullo Maxim | Aprile, 2013

Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, si è trovato a dire: “Cavolo, se potessi realizzare il mio sogno”. Ma per la maggior parte delle persone questo rimane solo un pensiero senza seguito, un momento in cui sognare un’alternativa alla routine che sia un’avventura, un’impresa sportiva o un amore apparentemente irraggiungibile.
La storia che stiamo per raccontarvi non parla di un atleta professionista né di uno scienziato o di un mago, ma di un comune mortale diviso tra lavoro, famiglia e amici che, a differenza della maggior parte della gente, ha coronato un sogno che ai più sembrerebbe impossibile: correre ultramaratone nel deserto. Il fatto poi che lo scorso maggio sia arrivato primo alla Jordan Race a 52 anni, è giusto un’anticipazione di quanto stiamo per raccontarvi.... [leggi tutto l'articolo]

Stampa | 0 Commenti

Recenti
Popolari
Categorie
Amref Sport Senza Frontiere
Rete del Dono per Art 4 Sport Maratonabili
Lo Sport Insegna